Inizialmente, questo articolo era parte della recensione di Sweet Pool. Ho estratto questa parte per snellirla e perché, tragicamente, in futuro dovrò parlare ancora di questo publisher.

Un po’ di storia

La JAST USA è un publisher/traduttore americano di giochi giapponesi. Aprì i battenti nel 1996 come costola occidentale della JAST (un’azienda giapponese nata nel 1985 che però andò in bancarotta nel 2001).

JAST sta per “Japan System Technology” e durante la loro vita hanno prodotto tutte visual novel “prurigginose” per i vari computer dell’epoca.

Oltre ad aver dato vita alla JAST USA, la JAST è anche la madrina di altri sviluppatori giapponesi, ma anche lì la storia si fa contorta (con cambi di nomi, ecc…) e sono tutti virtualmente morti, per cui non mi soffermerò sull’argomento.

Al pari della casa madre anche la JAST USA si è barcamenata su vari fronti durante la sua lunga vita, aprendo sussidiarie a sua volta per poi riassorbirle poco dopo o limitandosi a fare da mero distributore per altri.


Quello che interessa a noi, ai fini di questo blog per lo meno, è che in qualche modo la JAST USA è rimasta aperta fino ai giorni nostri e durante l’Anime EXPO 2018 ha aperto una nuova etichetta: la JAST BLUE.

La JAST BLUE è dedicata ai BL (Boys-love), in breve giochi yaoi. Insieme alla sua nascita annunciò anche di aver acquisito i diritti di praticamente tutti i giochi Nitro+Chiral: Sweet Pool, Lamento Beyond the Void, Togainu no Chi, DRAMAtical Murder e Slow Damage.

La Nitro+Chiral è a sua volta l’etichetta dedicata ai BL della Nitroplus, storico sviluppatore attivo dagli inizi del secolo.

Non mi soffermo troppo sulla Nitro o non la finiamo più; considerate che la Nitroplus è coinvolta anche con Fate…

Vi basti sapere che l’annuncio della JAST BLUE non è stato un fulmine a ciel sereno: la JAST USA è anni che localizza i giochi Nitroplus.


Perché la JAST USA è il “male”

Cercherò di essere breve e di non sputare troppo veleno (mission impossible).

Come già detto, la JAST USA è un publisher americano specializzato nella traduzione di visual novel giapponesi (“prurigginose”) e attivo ormai da più di due decadi.

Sono stati i primi ad aver tradotto e distribuito in occidente visual novel BL, tradotte coi piedi e fatte coi piedi > per maggiori info divertitevi con le recensione di Enzai.

Nonostante lavorino in questo campo da tanto non sono migliorati granché.

Sospetto che traducano principalmente cose vecchie perché non sono in grado di lavorare sulle nuove… salvo quando lo sviluppatore giapponese gli serve la pappa scodellata.

Ma la cosa più vergognosa è che sono incredibilmente avidi! Hanno uno dei peggiori rapporti “qualità-prezzo” dell’ambiente.


Nel 2018 è nata una nuova etichetta: la JAST BLUE, dedicata alla traduzione di BL (anche se, come ho già detto, avevano già tradotto qualcosa all’inizio del secolo).

Sweet Pool ha fatto da apripista, e in teoria dovrebbero seguire: DRAMAtical Murder, Lamento -Beyond the Void-, Togainu no Chi e il futuro Slow Damage (al momento in cui scrivo questo gioco non è ancora uscito nemmeno in Giappone).

Sweet Pool è uscito nel 2018 e ora sto “aggiornando” la recensione nel 2020… e della versione inglese degli altri non c’è ancora traccia 😒. (EDIT: Togainu è uscito in questi giorni e come Sweet ha la gimmick della patch de-censurante 🤦‍♀️.)

Accontentatevi di questa breve spiegazione, perché tornerò sull’argomento svariate volte in futuro.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *